VALLE DEL MERCURE: SEQUESTRATO CIBO AVARIATO DESTINATO ALLE SCUOLE

Circa tre quintali di cibo trasportato in un furgone con carenze igenico-sanitarie stava per finire sui tavoli dei bambini della scuola di Castelluccio Inferiore e Rotonda. Lo hanno scoperto gli agenti del corpo Forestale dello stato di Viggianello. L’operazione è stata svolta dal vice questore della forestale, Vincenzo Perrone, comandante della Cta con il coordinamento della procura della repubblica di Lagonegro.
Il cibo è stato posto sotto sequestro sanitario che rappresenta una misura temporanea che consente di vincolare le derrate alimentari fino all’esito dell’esame. Gli alimenti, composti in prevalenza da surgelati e refrigerati ( tra cui fagiolini, spinaci, piselli, patate, merluzzo, platessa, minestrone ecc.) erano diretti agli istituti comprensivi di Rotonda e Castelluccio Inferiore. Durante l’ispezioni gli agenti forestali hanno notato che il furgone era privo di cella frigorifera. Inoltre alcuni prodotti erano privi di etichettatura e di documentazione sulla tracciabilità, oltre al fatto che il mezzo non era autorizzato al trasporto di alimenti. I prodotti ad un primo esame non risultavano ancora scongelati ma le aziende che prestavano il servizio, sia l’azienda che gestiva la mensa che la ditta fornitrice, sono state multate.
L’autista aveva già effettuato la consegna all’istituto comprensivo di Rotonda, consegna subito sequestrata dai Forestali con la collaborazione dell’unita operative di igiene e veterinaria di Lagonegro.