IL PREMIER RENZI INAUGURA LA GALLERIA DI MORMANNO

MORMANNO (CS) – Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è a Mormanno per presenziare alla cerimonia per l’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria omonima

Il premier Renzi è passato in auto davanti ai giornalisti che lo attendevano all’ingresso della galleria e si è poi infilato nel tunnel all’interno del quale è in programma la cerimonia e dove, ad attenderlo, c’è, tra gli altri, il presidente dell’Anas, Gian Vittorio Armani.

«La Salerno-Reggio Calabria – ha affermato il premier – è diventata il simbolo delle cose che non vanno. Alla stampa estera i giornalisti, quando ho annunciato per il 22 dicembre la conclusione dei lavori di ammodernamento e l’inaugurazione, si sono messi a ridere. E ridevano dell’Italia. In questo cantiere – ha proseguito – tagliamo i pregiudizi nei confronti del nostro Paese. Ci vuole un’Italia che corre e che fa le cose e non che ingrassa i conti correnti degli avvocati per le varie cause».

Poi il nuovo annuncio: «Abbiamo 3 miliardi di euro da spendere sulla Calabria sulle strade. C’è già, licenziato, il progetto per la Jonica. Lo dico a chi pensa che finita la Salerno-Reggio Calabria non c’è più lavoro e opere pubbliche».

Riguardo poi l’alta velocità il presidente del consiglio ha rimarcato come «non è possibile che si fermi a Salerno. Cristo si è fermato a Eboli e l’alta velocità di ferma a Salerno. Bisogna che arrivi a Reggio Calabria», mentre sulla piaga dell’emigrazione ha aggiunto che «quando i ragazzi vanno via dalla loro terra per trovare un lavoro è una delusione ed un dolore per tutti», rilanciando poi nuovamente sulla fiducia: «Se smettiamo di lamentarci torniamo ad essere guida in una Europa smarrita. Ci vogliono gli italiani. Quando chiedo impegno agli italiani – ha aggiunto – non è per avercela contro i gufi ma perché noi vogliamo che Italia torni a credere in se stessa. Ecco perché serve il richiamo alla fiducia. Quello di oggi è solo l’inizio di una ripresa italiana. Investimenti in Calabria e Sicilia, Matera e grandi operazioni in Campania e penso a Bagnoli. Noi il Mezzogiorno lo riprendiamo punto per punto, centimetro per centimetro, e lo portiamo a essere quello che era all’inizio del processo di unificazione, la guida».

In conclusione, poi, Renzi ha annunciato che «a metà luglio tornerò per inaugurare il primo tratto del lavoro finale della A3».

Sul luogo dove si svolge la cerimonia, cui seguirà il trasferimento a Cosenza, era prevista anche una manifestazione dei dipendenti della Provincia di Vibo Valentia.

La galleria di Mormanno è una delle opere più importanti dell’ultimo cantiere per l’ammodernamento dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. La galleria è stata realizzata in variante rispetto al tracciato esistente: è lunga 2,3 chilometri e rientra nel macrolotto 3.2 i cui lavori sono stati affidati al Consorzio Italsarc composto dalle aziende Cmb di Carpi e Ghella Spa. Il macrolotto del tratto compreso tra gli svincoli di Laino Borgo e Campotenese ha richiesto un investimento di circa 600 milioni di euro. Nel nuovo tratto ci sono sei gallerie ed 11 viadotti.

 

image